Cronaca della 4^ Lodi che Corre – Domenica 29 Settembre

È arrivato il 29 settembre! Sono le 6, a fatica mi alzo dal letto ma mi attende l’ormai solita e piacevole avventura: la Lodi che corre. Arrivato all’oratorio i preparativi sono già in moto: i ristori, le iscrizioni, i parcheggi e naturalmente la dislocazione dei movieri. Che bello vedere così tante persone in azione, dove l’amicizia e la voglia di “far bene” diventano il massimo comun denominatore. Ormai sono quasi le otto e manca poco alla partenza. Ultimi ritocchi agli incroci, sistemazione movieri, tutti pronti, via! Il passaggio dei primi km è suggestivo la gente che incita, il fiume di gente che scorre lungo viale Mazzini. La partenza unica è bella per questo. Ormai il blocco dei corridori è in prossimità del centro: acquedotto e ciclabile lungo i giardini dell’isola carolina. A questo punto mi sfiora l’ennesimo pensiero sul perché una così bella città non ha una propria mezza maratona competitiva. Va be’ magari riuscirò a darmi una risposta nei prossimi anni. Eccoci giunti in piazza della vittoria dove i passanti e le persone sedute ai tavolini dei bar applaudono, senza sapere da dove arriviamo o dove stiamo andando, solo per il piacere di incitare e dar forza ai corridori. Primo “pit stop” lungo l’adda tre tavoli abilmente imbanditi e pronti ad accogliere “gli assetati”. Anche in questo caso l’esame è passato a pieni voti. Ora non ci resta che arrivare al fatidico bivio 7 km o 14-21? Molti seguono la via più breve e l’ottimo Caniglia riesce a smistare i runners gridando: “7km a sinistra e gli altri a destra”. Fantastico! A questo punto non ci resta che avvicinarci sempre di più all’arrivo. I movieri agli incroci sono stati impeccabili, lo staff iscrizioni e parcheggi non hanno sbagliato nulla, i ristori degni di una segnalazione sulla guida michelin. Che dire:” è bello stare assieme e condividere anche queste soddisfazioni”.

Alla manifestazione hanno partecipato 650 podisti. L’assessore allo sport Premoli è rimasto molto colpito dall’organizzazione e dalla nostra realtà come gruppo podistico. Durante le premiazioni finali don Peppino ha ringraziato tutti i podisti partecipanti per lo spirito di lealtà e amicizia che li contraddistingue.
Un ringraziamento particolare da tutti i podisti del sambe al sig. Soresini dei marciatori lodigiani.

Marco

2 pensieri su “Cronaca della 4^ Lodi che Corre – Domenica 29 Settembre

  1. roberto

    Grazie x aver fatto un bel percorso organizzato come si deve .Le corse dovrebbero sempre essere fatte cosi’, belle , sicure e piacevoli. ( Il figlio di Sore )

  2. Maurizio

    Grazie per la bella corsa e soprattutto per la partenza “UNICA” che ci ha fatto tornare ai bei tempi passati dove la sana competizione era presente ogni santa domenica. Anche se la maggior parte dei concorrenti in virtù della politica FIASP non ha rispettato questa sana regola, noi rispettosi nei confronti dell’organizzazione siamo partiti in gruppo alle ore otto precise e ci siamo divertiti. Continuate così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *